Archivi categoria: SOCIALE – SERVIZI ALLA PERSONA

Cultura, Sport, Sanità, Scuola & Istruzione, Integrazione, Associazioni, Famiglia, Giovani, Anziani

Un cittadino Beinaschese ci scrive: sugli autobus utilizzati come servizio scuolabus

scuolabusCiao a tutti,

volevo porre la vostra attenzione sugli autobus utilizzati come servizio scuolabus.

Un problema si è verificato la scorsa settimana, giorno in cui l’autobus si è fermato appena oltre la rotatoria sita tra viale risorgimento e strada torino direzione torino

https://maps.google.it/maps?ie=UTF-8&q=Hotel+San+Luigi&fb=1&gl=it&hq=via+san+luigi&hnear=0x4788149a0aca8501:0xce0b2ea07f632602,Beinasco+TO&cid=12158290123168489110&ei=FALVUtHHAYO0tAa-44GQDw&ved=0CJ8BEPwSMAo

creando una situazione di disagio agli alunni (oltre che di pericolo per il luogo dove si è fermato ed è stato ‘trasbordato’ l’alunno).

Il giorno precedente, notavo altro autobus della stessa società, con la parte posteriore completamente unta d’olio, indice di perdite d’olio probabilmente dallo scarico.

Voi credete sia giusto che un genitore che spenda oltre 500 euro per il servizio, accettando questi disservizi.

Ricordo a tal proposito, che solo grazie alle Mamme degli alunni, il servizio è ‘posto in essere’, infatti più volte il I cittadino di Beinasco aveva paventato l’idea di eliminarlo.

Per piccola cronostoria ricordo, che l’Amministrazione monocolore di Beinasco (in persona del precedente Sindaco), aveva preso impegno che, vista la chiusura di alcuni plessi scolastici (es. quello c/o della palestra Serao di Fornaci), di fornire adeguato servizio di scuolabus.

Oltretutto la LEGGE prevede che laddove i siti scolastici non fossero facilmente raggiungibili, il Comune ha l’Obbligo di provvedere a fornire un servizio di trasporto idoneo decente
( http://www.edscuola.it/archivio/norme/varie/trasporto_scolastico.htm ).

Concludo e mi chiedo:

E’ giusto che la cittadinanza debba pagare, e salato, un servizio che oggettivamente non è qualitativamente decente, inoltre chi ha vinto la gara d’appalto e il gestore risponde ai requisiti previsti da capitolato?

Cordiali saluti

Domenico

 

Basta un pò di pioggia e le nostre scuole diventano non agibili…o meglio dei fiumi in piena

mensa scuola Gramsci

mensa scuola Gramsci

Scuola Gobetti Servizi Igienici

Scuola Gobetti Servizi Igienici

tetto mensa scuola Gramsci

tetto mensa scuola Gramsci

tetto mensa scuola Gramsci

tetto mensa scuola Gramsci

mensa scuola Gramsci

mensa scuola Gramsci

tetto palestra scuola Gramsci

tetto palestra scuola Gramsci

palestra scuola Gramsci

palestra scuola Gramsci

Palestra Gramsci 2

Scuola Gobetti Servizi Igienici

Scuola Gobetti Servizi Igienici

Basta un pò di pioggia e le nostre scuole diventano non agibili…o meglio dei fiumi in piena

Siamo alle prime piogge e che cosa succede nelle scuole di Beinasco?

Dai tetti gronda acqua fino a far diventare non agibile i locali interessati (foto: palestra e mensa con relativi tetti scuola Gramsci)

Il problema è molto grave (visto che siamo solo all’inizio dell’autunno e non oso pensare a questo inverno)  per l’incolumità degli studenti.

Certamente non è la prima volta che piove e dunque presuppongo che queste situazioni si sono già viste e penso anche che l’amministrazione sia intervenuta con solerzia.

Penso anche alle dificoltà del Comune a far fare dei lavori, che i vari tagli alla scuola pubblica dei vari governi succeduti nel tempo (PDL e meno L)  abbiano un loro peso nel degrado delle strutture.

Anche internamente hanno bisogno di manutenzione idraulica e non solo, per non far vivere i nostri bambini in luoghi insalubri ( foto: servizi igenici scuola Gobetti)

La domanda porge spontanea o meglio le domande.

C’è stata una programmazione di lavori sulle varie scuole del territorio di Beinasco?

Se sono stati fatti dei lavori nel passato, come e quando sono stati eseguiti?

Chi doveva controllare le opere le ha verificate?

Quant’è l’ammontare in euro delle opere?

I soldi spesi giustificano le opere effettuate?

Chi dell’organo di competenza Comunale ha dato la certificazione del fine lavori, e con quali criteri e competenza?

ecc…

Insomma le domande che ci si pone sono tante e non finiscono mai,  un pò come la pioggia che vedremo cadere da qui fino alla prossima estate.