Archivi autore: M5S Admin

Convocazione Consiglio Comunale del 24/12/2014

Vi informiamo che è stato convocato in tutta fretta per domani 24 dicembre alle ore 9.45 un nuovo consiglio comunale (l’avviso non è stato neanche pubblicato sul sito del comune) per discutere gli argomenti all’ordine del giorno del precedente consiglio del 17/12/2014 che, come ben sapete, era stato interrotto.
La discussione ripartirà dalla nostra mozione sul deposito camion di Fornaci, proseguirà con le altre due mozioni sul declassamento del San Luigi e sulla revoca dell’amministratore della Beinasco Servizi.
La convocazione per la vigilia di Natale è del tutto provocatoria, ma noi andiamo dritti per la nostra strada. Tutti presenti!
Vi aspettiamo numerosi.

Come di consueto sarà in ogni caso possibile seguire la diretta streaming del consiglio all’indirizzo http://www.ustream.tv/channel/beinasco-5-stelle

Comunicato Stampa – Sospensione del Consiglio Comunale del 17/12/2014

Con grande rammarico noi del M5S Beinasco prendiamo atto che, così come nelle più alte camere dalle regioni al parlamento, l’operato della maggioranza prende una piega sempre più atta a svilire l’operato delle opposizioni con il solo obiettivo di ammutolirle creando non pochi problemi alla vita democratica del paese.

Ormai il PD di “democratico” ha solo parte del nome, e quanto avvenuto ieri sera durante l’adunanza Consiliare ne è la prova lampante. I consiglieri di maggioranza e la Giunta da sempre utilizzano un atteggiamento atto a creare scontro, a volte schernendo, altre volte buttando la discussione in “bagarre”, con il solo scopo di non affrontare nel merito le questioni che vengono portate all’attenzione del Consiglio.

Un esempio in tal senso è il totale menefreghismo dimostrato e “sbandierato” con vanto dall’Amministrazione circa la mozione da noi presentata corredata di una raccolta firme per chiedere di risolvere una spiacevole situazione che vede i cittadini di Fornaci costretti a convivere con i TIR che sfrecciano sotto casa. Quanto riportato da noi è la semplice e sacrosanta richiesta di porre rimedio a tale situazione vessatoria nei confronti dei cittadini della frazione. A chi invece ci accusa di instillare allusioni, ricordiamo che quanto detto da noi è un semplice dato di fatto, e cioè, che il terreno sul quale sorge l’azienda di autotrasporti è di proprietà del Sig. Gannuscio, ex assessore PD, concesso in affitto alla Società cooperativa di trasporti, nessuna allusione, soprattutto per chi non ha la coscienza sporca.

E’ bene che i cittadini di Fornaci, sappiano che l’Amministrazione, per voce del Sindaco, se ne infischia deliberatamente dei loro problemi, tanto da arrivare ad affermare che neppure mille cittadini sotto il comune lo spaventerebbero, e che per quanto gli riguarda, quel terreno è “a norma di legge” adibito allo scopo, pertanto rimarrà lì dove si trova.

Per noi del M5S le opposizioni hanno il compito dei “cani da guardia” ma a quanto pare in Piazza Alfieri questa cosa risulta particolarmente fastidiosa. Purtroppo per loro però (ma soprattutto per i cittadini) lo scenario che vede decine di amministrazioni sparse per il paese invischiate in situazioni non proprio “onorevoli” è il sintomo che qualcosa in questa Nazione non funziona e che il vecchio sistema di clientelismi, checchè ne dica Modini (al quale vanno i nostri migliori auguri di buona salute dopo l’episodio ipertensivo che lo ha colpito), facilita l’insorgere di spiacevoli vicende come quelle che siamo costretti a scoprire nelle cronache.

Proprio su questo punto l’Amministrazione è parsa decisamente “suscettibile”, tanto da approfittare di una frase incompleta di Cursi che ha semplicemente ricordato le spiacevoli vicende di cronaca giudiziaria, con un chiaro riferimento alle sole amministrazioni finite nelle indagini da Expo a MafiaCapitale. C’è per fortuna la ripresa streaming, che chiunque abbia voglia può visionare, nella quale sentirà questa dichiarazione:

” Allora io parlerò con voce molto bassa perchè parlare ad alto volume non serve a nulla e non significa avere veramente il potere, la giustizia, il senso e tutto quello che si vuole, che vuol fare il nostro sindaco . Quello che volevo dire è che vorrei rispondere, vorrei iniziare un po’ più in là , visto che noi diciamo,  farnetichiamo, e tutte queste cose… facciamo allusioni e quant’altro. Io posso dire che ultimamente, penso che voi guardiate i telegiornali, Roma sta insegnando che queste amministrazioni sono colluse. Io mi chiedo, qualche dubbio me lo faccio… (bagarre…) Mi scusi Presidente, questo è un attacco per fermare…”

Pertanto è per noi inaccettabile che la seduta sia stata sospesa, soprattutto dopo le minacce volate verso i consiglieri di minoranza sia dalla Giunta che dai banchi della maggioranza. Il Consigliere Recco è addirittura arrivato a minacciare fisicamente Cursi reo di avergli ricordato di essere seduto in Consiglio con “ben” 90 voti, circa 1/3 di coloro i quali hanno invece firmato la petizione di cui sopra.

A nostro avviso la maggioranza ha colto al volo l’occasione di spostare il Consiglio Comunale, soprattutto visto che, dopo la sospensione temporanea del Presidente, i Capigruppo si erano detti disponibili a riprendere i lavori. Solo l’intervento del Sindaco, a posteriori, ha fatto si che l’incontro venisse sospeso a data da destinarsi. C’erano infatti da discutere altri punti all’ordine del giorno, quello riguardante il declassamento del S.Luigi, ma soprattutto la nostra richiesta di revoca della nomina al Dott. Boido in Beinasco Servizi. Quella falsa indignazione, su una frase incompleta, è stata solo l’occasione per prendere tempo e non discutere argomenti che sicuramente avrebbero imbarazzato la maggioranza, al netto della già pessima figura offerta scatenando la bagarre in aula.

Gruppo Consiliare M5S Beinasco

Convocazione Consiglio Comunale del 17 dicembre

E’ convocato per mercoledì 17 dicembre alle ore 18.45 presso l’ex Chiesa Confraternita Santa Croce il Consiglio Comunale di Beinasco, per la trattazione dei seguenti argomenti.

COMUNICAZIONI E INTERPELLANZE
− Interpellanza con oggetto: “Rifacimento segnaletica orizzontale piazzale antistante
campo sportivo Totta di Borgaretto” (presentata dal consigliere Cannati).
− Interpellanza con oggetto: “Espulsione per i ROM che non rispettano le regole”
(presentata dal consigliere Cannati).

VOTAZIONE DELIBERAZIONI:
1. Ratifica deliberazione della giunta comunale n. 139 del 24 novembre 2014 con
oggetto: “Bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014 e pluriennale 2014-
2016. Prima variazione”.
2. Commissioni consiliari permanenti: modifica componenti.
3. Trasferimento del corso di laurea triennale in scienze infermieristiche a Beinasco –
Fidejussione ex art. 207 D.Lgs n. 267/2000 a garanzia di mutuo in corso di
concessione da parte della Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. alla Beinasco Servizi Srl.
4. Mozione con oggetto: “Nuova attività di deposito mezzi pesanti in via San Felice –
Fraz. Fornaci”.
5. Mozione presentata dal gruppo consiliare “Movimento 5 Stelle” con oggetto:
“Impedire il declassamento dell’A.O.U. San Luigi Gonzaga di Orbassano”.
6. Mozione presentata dal gruppo consiliare “Partito Democratico” con oggetto:
“Cosiddetto declassamento dell’A.O.U. San Luigi Gonzaga di Orbassano”.
7. Mozione con oggetto: “Richiesta di revoca dell’incarico conferito al dottor Sergio
Boido in qualità di Amministratore Unico della Beinasco Servizi s.r.l. ai sensi e per
gli effetti di cui all’art. 6 L. 11 agosto, n. 114, di conversione del D.L. 24 giugno
2014, n. 90.

Invitiamo tutta la cittadinanza ad assistere al Consiglio.

Chi non potesse essere presente, può come di consueto seguire il Consiglio in diretta streaming all’indirizzo http://www.ustream.tv/channel/beinasco-5-stelle

 

Cronache dal consiglio: alla ricerca della trasparenza perduta

Nel Consiglio Comunale del primo dicembre si è discussa una mozione presentata congiuntamente a Forza Italia e la lista civica Vivi Beinasco, nella quale si richiedeva che la nomina del revisore dei conti della Beinasco Servizi fosse sorteggiato tra gli iscritti all’Albo dei revisori, così come già avviene per i bilanci comunali, invece che nominato direttamente dalla Giunta come è avvenuto finora.
E’ facile intuire i motivi che ci hanno spinto a presentare questa mozione; infatti il bilancio comunale ha rigide linee guida e vincoli ai quali invece un soggetto privato (ma interamente controllato dal Comune e sostenuto dai soldi dei contribuenti) come la Beinasco Servizi non è tenuto a sottostare.
Per tutta risposta la maggioranza PD e la Giunta non hanno ritenuto fosse giusto nominarlo con questo metodo perché a detta loro, in primis l’ albo è pieno di incompetenti (dichiarazione poi ritrattata, ma nemmeno troppo visto quanto dichiarato dalla Gualchi), ed in secondo luogo perché è diritto del Sindaco scegliere persone di “sua fiducia” (un po’ come avvenuto con la nomina di Boido a capo della Beinasco Servizi, per intenderci).
Vede Sindaco, da quando il M5S è diventata una realtà anche a Beinasco vivete questa sorta di sudditanza, un complesso di vittimismo che vi porta a pensare che noi vi si ritenga tutti delinquenti. Niente di più lontano dal vero, almeno fino a prova contraria. Noi riteniamo “solo” che la trasparenza e l’equilibrio passino innanzitutto da queste scelte che voi ritenete “piccole” mentre noi e la comunità importantissime.
A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca e per noi il fatto che si scelga di nominare un profilo di “sua fiducia” piuttosto che un revisore terzo, indipendente e non legato politicamente, è sintomo che qualcosa non quadra né politicamente, né a livello amministrativo, e che da parte della Giunta ci sia la volontà di avere una figura non del tutto autonoma e superpartes.
Dunque, se è vero che la legge lo consente, è altresí vero che le concede la libertà nell’altro senso e dunque di scegliere un revisore utilizzando altri metodi di selezione. Ha a disposizione un Albo di professionisti, che noi invece riteniamo qualificati, pronti ad assumersi (quest’ultimi e non Lei) la responsabilità del proprio operato. Potrebbe addirittura, così come proposto in subordine dal consigliere Cursi, concedere la nomina alle opposizioni essendo, il ruolo di revisore, un compito di controllo e garanzia di regolarità nei conti di una società di proprietà della comunità beinaschese.
Accordare questa mozione sarebbe stato un gesto politico di enorme democrazia e trasparenza, così come lo sarebbe accettare l’ultima istanza accennata. Ma non ci aspettavamo nulla di diverso da chi con arroganza pensa che il voto legittimi a prendere decisioni senza accogliere le proposte che arrivano dalle opposizioni. Come sempre la forza dei numeri (Modini ha dichiarato candidamente “ci hanno rivotato in massa”) permette di arrogarvi il diritto di calpestare le istanze di quelle migliaia di cittadini che non vorrebbero tanta “leggerezza” su temi delicati come i bilanci del Comune e delle partecipate, sentendovi autorizzati di fare il bello ed il cattivo tempo. Per ora i numeri ve lo permettono, ma dubito che i cittadini possano sopportare ancora a lungo questa gestione troppo “personale” della cosa pubblica.

piazza

Raccolta segnalazioni odori e puzze a Beinasco

Chi vive a Beinasco sa bene che dall’entrata in funzione dell’inceneritore del Gerbido sono sempre più stati frequenti i fenomeni di forti puzze o odori acri a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Al seguente link potete scaricare una scheda inviataci dall’Arpa per la raccolta della segnalazioni di odori e puzze rilevate a Beinasco:
http://www.mediafire.com/view/l69fuhbgvfg9txe/Scheda_rilevamento_odori.doc

Compilatela ed inviatecela all’indirizzo beinasco.5stelle@libero.it, sarà nostra cura raccogliere tutte le segnalazioni pervenute ed inviarle all’Arpa a fine mese.

Area parcheggio camion: il M5S a sostegno dei cittadini di Fornaci – il video

Sabato 8 novembre abbiamo partecipato come Movimento 5 Stelle di Beinasco all’incontro tra i residenti di Fornaci e il giornalista di Luna Nuova Davide Medda sul tema dell’area di parcheggio di veicoli industriali sita in Via San Felice.

Ecco il video dell’incontro:

[sz-youtube url=”http://youtu.be/Uby87hEBTZo” /]

Convocazione Consiglio Comunale del 1° dicembre

E’ convocato per lunedì 1° dicembre alle ore 18.45 presso l’ex Chiesa Confraternita Santa Croce il Consiglio Comunale di Beinasco, per la trattazione dei seguenti argomenti.

VOTAZIONE DELIBERAZIONE:
1. Surrogazione della consigliera comunale Erika ZUCCHINI, dimissionaria.
COMUNICAZIONI, INTERROGAZIONI E INTERPELLANZE
– Interrogazione con oggetto: “Ritrovamento di insetti all’interno di prodotti
alimentari alla mensa scolastica presso la scuola elementare Italo Calvino di
Borgaretto” (presentata dal gruppo consiliare Movimento 5 Stelle – consiglieri
Zanetti, Denicu, Cursi).
– Interpellanza con oggetto: “Stato di abbandono e degrado parco Corona Verde di
Beinasco” (presentata dal consigliere Cannati).
– Interpellanza con oggetto: “Nuovo organigramma del Comune di Beinasco: il
legislatore abolisce il Direttore Generale e l’amministrazione si inventa il Direttore
Operativo” (presentata dal consigliere Cannati).
– Interpellanza con oggetto: “Attuazione della mozione prot. 2014/M02 del 9 ottobre
2014” (presentata dal gruppo consiliare Movimento 5 Stelle – consiglieri Zanetti,
Denicu, Cursi).

VOTAZIONE DELIBERAZIONI:
2. Approvazione verbali adottati dal consiglio comunale nella seduta dell’8 settembre
2014.
3. Nomina componenti del collegio dei revisori dei conti per il triennio 2015-2017.
4. Mozione con oggetto: “Più trasparenza nella nomina dei revisori dei conti nelle
società partecipate”.

Invitiamo tutta la cittadinanza ad assistere al Consiglio.

Chi non potesse essere presente, può come di consueto seguire il Consiglio in diretta streaming all’indirizzo http://www.ustream.tv/channel/beinasco-5-stelle

 

RICICLA-TO: Riduci-ripara-riusa-ricicla

Segnaliamo un evento interessante che avrà luogo questo sabato:

Continua il ciclo di incontri tematici che attraversano i vari quartieri della nostra città.
Sabato 29 novembre, durante la settimana europea per la riduzione dei rifiuti, passiamo un pomeriggio insieme per parlare delle 4R: riduci, ripara, riusa, ricicla.

Alle ore 15- agorà: “Non chiamiamoli rifiuti”
Alle 16:30 – workshop: “Non siate indifferenti”

Apriranno l’agorà Luigi D’Alberti (consigliere M5S circ. 10) e Monica Amore (consigliera M5S circ. 9)

Interverranno:
Gianfranco Drogo e Pierclaudio Cavallari – Rifiuti Zero
Paolo Hutter e/o le sentinelle dei rifiuti – Eco dalle Città
Roberto Cavallo – Cooperativa ERICA
Massimo Bellisai e Roberto Di Molfetta – Comieco
Andrea Galparoli e Marco Rossi – AMIAT

Modera gli interventi:
Giorgio Bertola – Consigliere Capogruppo M5S Regione Piemonte

Dibattito con i cittadini e conclusioni a cura di:
Mirko Busto – Deputato M5S e membro della VIII commissione in Parlamento (ambiente)

A seguire APERIPASTA – COSTO €10
Area bimbi attrezzata dalle 15-18 e mercatino del riuso

Link evento FB:
https://www.facebook.com/events/1551700208394341/