TELERISCALDAMENTO: PERCHE’ NON CONVIENE.

Sabato 6 Giugno 2015 si è svolto un convegno sul tema del “Teleriscaldamento a Beinasco”, con la partecipazione tecnici esperti del settore che hanno analizzato il progetto, con riferimento alla stessa esperienza ancora in atto nel comune di Torino e in alcuni comuni limitrofi.
Per chi non è potuto intervenire, ma è interessato all’argomento, può investire una piccola parte del proprio tempo libero ascoltando le argomentazioni dell’Ing. Tkalez e dell’ing. Brunasso.
All’interno troverete alcuni interessanti spunti di riflessione come ad esempio:
• le perplessità sui costi del progetto
• quanto sarà negli anni l’importo reale della bolletta gas energetica
• quali sono gli elementi del contratto purtroppo a sfavore del cittadino
• quale è il reale impatto ambientale, tenendo conto che si bruciano rifiuti per ottenere energia termica.
La posizione del M5S è chiara: siamo contrari ad un progetto che mette mano pesantemente nelle tasche della cittadinanza di Beinasco, eliminando le caldaie attuali e collegandosi ad una centrale a distanza che fornisce, sì energia per 365 giorni l’anno, ma con uno spreco di risorse ed un aumento di costi che qualsiasi mirata politica di risparmio energetico sarebbe facilmente in grado di sopperire.
L’uso dell’inceneritore come fonte primaria del teleriscaldamento crea l’effetto perverso: si fa pagare due volte al cittadino il rifiuto, prima differenziato e poi bruciato, come alternativa all’energia fossile.
Il nostro primo intento è informare perché, solo attraverso la divulgazione di tutte le notizie ed i dati, ognuno di noi sarà in grado di valutare gli effettivi vantaggi o svantaggi di una scelta che, per caratteristiche, non è reversibile.
In questo scenario l’amministrazione comunale ancora una volta latita, o meglio, non conferma nessun dato reale bensì slogan generici. Non effettua alcun confronto e comparazione sui consumi rapportato tra l’efficienza dei vari sistemi e la realtà abitativa del nostro comune. Non si pronuncia su nessuna politica di risparmio energetico, vera alternativa al surplus di consumo di energia creato dal teleriscaldamento.
Qui sotto il link:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *