Una veglia funebre per l’inceneritore

Riportiamo questo comunicato del gruppo Rifiuti Zero di Torino, invitiamo tutti i cittadini a partecipare.

Inaugurazione! Inaugurazione! TU Torino avrai un inceneritore!
Vi ricordate il bellissimo sketch de “La Smorfia” con Troisi che faceva Maria e Lello Arena che faceva l’Arcangelo Gabriele?

“Annunciazione! Annunciazione! Tu Marì Marì fai il figlio di Salvatore.
Gabriele t’ha dato la buona notizia. Annunciazione! Annunciazione!”

Ecco, il 20 giugno sembra proprio che l’Arcangelo Fassino scenderà in terra
per darci questa meravigliosa notizia.
In realtà lo sapete tutti che al Gerbido più o meno clandestinamente, tra
un incidente (guasto, pardon, guasto) e l’altro, è più di un anno che stanno cercando di bruciare l’immondizia.

Ci sono state denunce, indagini, ristrutturazioni, licenziamenti illustri,
scenette che si potrebbero definire comiche ma invece sono tragiche come
l’acquazzone primaverile che ha allagato l’impianto da mezzo miliardo di
euro. Ci sono state soprattutto migliaia di tonnellate di rifiuti che
dovevano essere bruciate ed invece non si sa dove finiranno.

Le notizie che giungono dall’ormai convertito Renzistan che si affaccia
sulle rive del Po sono però ancora più allarmanti, non volendoci privare di
nulla abbiamo calato anche il carico da undici!

Pare che nell’impianto ci sia stata un’esplosione incontrollata le cui
cause sono ancora da verificare ma che potrebbe essere dovuta controlli non
adeguati sul materiale in entrata.

La bomba (possiamo definirla così? O forse solo il petardo? La
scorreggetta?) è ormai su tutti i giornali, la cittadinanza è preoccupata,
gli amministratori che anche quest’anno non sapranno dove mettere un bel
quantitativo di spazzatura sono in fibrillazione e le banche che vogliono
indietro i soldi iniziano a sentire puzza di bruciato (ehm scusate forse
non era l’immagine più appropriata….).

Cosa? I giornali non ne parlano? Gli amministratori se ne fregano? I
cittadini continuano a dormire sonni tranquilli (ed ignorantissimi)?

DIAMO A TUTTI LA SVEGLIA!!!!!!
Troviamoci il 20 giugno alle 11,30 presso l’impianto di via Gorini a Torino
per far sentire il nostro grido di allarme e di protesta.
Ricordiamo anche che il giovedì 19 alle ore 21,00 sempre presso l’impianto di via Gorini al Gerbido ci troveremo per una Veglia funebre della nostra salute.

Una veglia un po’ particolare.
Infatti, chiunque ne avrà voglia potrà declamare qualche verso, cantare una
canzone, fare un balletto, esprimere le proprie sensazioni e
considerazioni, leggere dei brani di un libro o parti di un documento… il
tutto per ricordare cosa il MOSTRO significhi per la salute dei nostri
figli e nostra, e per ribadire a tutti che per i prossimi vent’anni sarà
impossibile prescindere da quella canna azzurra.

Insomma, ci armeremo di chitarra, libri, documenti, spartiti, poesie,
canzoni e pensieri per esprimere la nostra ferma contrarietà alla
sciagurata decisione di costruire un “mostro” a pochi passi da scuole,
edifici, ed ospedali.

Evento facebook:
https://www.facebook.com/events/721679151211376/?ref_dashboard_filter=upcoming&source=1

*Coordinamento No Inceneritore Rifiuti Zero Torino*

gerbido (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *