Archivi giornalieri: 31 marzo 2014

Gli inceneritori sono un disastro: subito un piano a Rifiuti Zero

Riprendiamo il comunicato stampa sul tema dell’inceneritore del Gerbido, pubblicato sul sito del Movimento 5 Stelle Piemonte a firma Davide Bono e Giorgio Bertola.

Quello che diciamo da tempo sull’inceneritore di Torino ormai è ufficiale: funziona male e per questo motivo l’inizio della fase di “esercizio commerciale”, inizialmente prevista per il mese di aprile, slitterà di almeno un paio di mesi.
A fine aprile l’impianto verrà fermato per ulteriori modifiche e per la sostituzione di non meglio precisate “parti difettose”.

A questo si arriva dopo un anno costellato di guasti (uno al mese in media) e sforamenti dei limiti emissivi, l’ultimo il 12 marzo, quando i cittadini delle zone limitrofe all’impianto hanno subito un aerosol di monossido di carbonio e ammoniaca.
L’impianto si è dimostrato decisamente inefficiente, bruciando 195 mila tonnellate contro le 24o mila previste.
La proposta del gruppo M5S al Consiglio comunale di Torino, di fissare un periodo di almeno 90 giorni senza stop forzati come condizione per passare all’utilizzo a pieno regime dell’impianto appare quindi più che ragionevole.
I fatti ci stanno dando ragione: l’incenerimento è un modo sbagliato per gestire il residuo della raccolta differenziata, sia per i costi che per i danni che provoca alla salute.

Se il M5S avrà la possibilità di governare la Regione entro i primi 100 giorni presenterà un nuovo piano rifiuti, che vada a sostituire quello vigente, che è del 1997. Gli assi portanti del nuovo piano saranno la prevenzione dei rifiuti, attraverso serie politiche di riduzione, il potenziamento della raccolta differenziata, il recupero di materia, il riuso e la tariffazione puntuale.
Per il residuo si punterà sul trattamento a freddo. Sugli inceneritori netta inversione di tendenza, con lo stop alla costruzione di nuovi impianti ed all’ampliamento di quelli esistenti. Verrà elaborata una soluzione che permetta la dismissione dell’impianto del Gerbido nel minor tempo e col minor danno possibile.

Giorgio Bertola – Candidato consigliere M5S Regione Piemonte
Davide Bono – Candidato Presidente M5S Regione Piemonte

Riunione attivisti Movimento 5 Stelle Beinasco – 31 Marzo

riunione attivistiE’ convocata una riunione per domani lunedì 31 marzo 2014 alle ore 21,00 presso il “LORY BAR” Strada Comunale di None – Beinasco (vicino Cucine Venete)

Le riunioni degli Attivisti sono riservate agli attivisti stessi ma sono aperte a tutti coloro che desiderino diventarlo.

Per la prima riunione è possibile partecipare affiancati da un attivista, oppure invitati personalmente se conosciuti da qualcuno del gruppo.

Nel caso in cui non conosciate nessun membro, potete contattarci al nostro indirizzo di posta elettronica sotto riportato.

Come si diventa attivista del Movimento 5 Stelle di Beinasco?

Semplicemente… diventando attivo. Cioè partecipando alle nostre riunioni, portando le proprie idee, e collaborando alla realizzazione dei progetti. Ogni nuovo arrivato è il benvenuto alle riunioni che teniamo periodicamente.

Il MoVimento 5 Stelle è aperto ai cittadini italiani maggiorenni che non facciano parte, all’atto della richiesta di adesione, di partiti politici o di associazioni aventi oggetto o finalità in contrasto con il programma del MoVimento 5 Stelle. L’adesione al MoVimento non richiede il pagamento di nessuna quota.

Se sei interessato a partecipare contattaci  attraverso l’indirizzo mail: beinasco.5stelle@libero.it